Pubblicato in: Attualità

Inoculazioni scadute

Inoculazioni scadute per bambini e adulti: la strategia adottata dal “Governo dei migliori” per smaltire 13 Milioni di Dosi.
Il servizio di “Fuori dal Coro”. Ascoltiamo con attenzione in cui accenna anche ai malori improvvisi che però ovviamente, detto in quest la circostanza, sono correlati al farmaco scaduto.

Pubblicato in: Attualità

Flop alla manifestazione del Comitato Ventotene

La manifestazione pro-NATO e pro-Ucraina organizzata a Milano dal Comitato Ventotene e’ stata un autentico flop. Poche decine di persone, tra cui giovani italiani con poche idee confuse e alcuni ucraini, si sono date appuntamento in Piazza Sant’Eustorgio. Tra i fan della NATO c’era anche chi reggeva una bandiera di Hong Kong. Non e’ un caso, visto che nel 2019-20 ai violenti scontri nella citta’ cinese avevano partecipato anche dei provocatori ucraini con tatuaggi nazisti. L’Internazionale delle rivoluzioni colorate, creata e finanziata dagli USA e da alcuni paesi della NATO, conta tra i suoi fanatici aderenti anche degli italiani noti per le loro posizioni anti-Russia e anti-Cina. A contestare la manifestazione pro-NATO un gruppo di donne con cartelli che recitavano “Mamme della Bocconi contro la guerra”, “NATO = Guerra”, “Cristiani contro la NATO”, “Giornalisti contro la NATO”, “Mamme unite contro la NATO”. Una bella iniziativa situazionista per mandare in cortocircuito la narrazione dei media mainstream.

(Laura Ru)

Pubblicato in: Attualità

Una statua orrenda

Sofia, Bulgaria: È stato eretto un monumento a dir poco osceno, dal titolo “L’urlo della madre Ukraina”, esattamente di fronte al momento ai soldati Russi caduti per la liberazione.

Pubblicato in: Passato

Grillo nel 2014…

VIDEO | ⚠️ 2014 – Intervista a Grillo sulla questione Ucraina ⚠️

“In Crimea c’è stato un referendum, sulla volontà di diventare russa e rispetto quella decisione lì.

L’informazione che ci arriva è sempre diversa e contraria è sempre deviante! Noi non sappiamo cosa sta succedendo in Ucraina, MA ASSISTIAMO A UN CAMBIAMENTO EPOCALE!

Un governo eletto regolarmente, viene cacciato dalla piazza, chi c’era in piazza??

CHI SPARAVA SULLA GENTE IN STRADA NON ERANO I RUSSI! C’ERANO FORZE OCCULTE, FORZE STATUNITENSI, FORZE AMERICANE!”

Pubblicato in: Citazioni

Condannati, mai sospesi né radiati


Vi ricordate il medico che spaccava i femori per impiantare protesi?
Venne condannato, ma mai sospeso, né radiato.
O quello che prendeva tangenti per certificare falsi invalidi: condannato, mai sospeso, né radiato.
O quello che ha tagliato per errore un arto al posto di un altro.
Che non ha voluto far abortire, perché obiettore, causando la morte della madre.
Centinaia di camici bianchi incompetenti e malavitosi: condannati, pochissimi sospesi, nessun radiato.
Si perché la cancellazione dall’albo, il togliere l’abilitazione era considerata una pena così severa da emettere solo in rarissimi casi.
Neanche l’ex Direttore Generale del servizio farmaceutico nazionale del Ministero della Sanità, Duilio Poggiolini, fu mai radiato, anzi non venne preso nessun provvedimento nei suoi confronti.
O l’ex ministro della salute Francesco De Lorenzo, coinvolto nello scandalo di Tangentopoli, che ha avuto una condanna definitiva a 5 anni per associazione a delinquere: non fu sospeso, e infatti è ancora iscritto all’ordine dei medici di Napoli.
Pier Paolo Brega Massone, l’ex primario del reparto di chirurgia toracica della clinica Santa Rita di Milano, condannato all’ergastolo per quattro omicidi volontari in relazione alla morte di altrettanti pazienti da lui operati e di un’ottantina di casi di lesioni.
La Cassazione pare abbia ritirato la condanna.
Attualmente Brega Massone sta scontando una condanna definitiva a 15 anni e mezzo di reclusione per decine di casi di lesioni ai danni di pazienti, oltre alla truffa al sistema sanitario nazionale per avere eseguito interventi inutili o dannosi “a scopo di lucro”.
Il dottor Brega Massone è ancora iscritto all’ordine dei medici.

Norberto Confalonieri, Guido Fanelli, Carmine Cucciniello, Giorgio Maria Calori, Carlo Romanò e Lorenzo Drago, primari ai quali furono dati gli arresti domiciliari perché accusati di aver applicato protesi anche a persone che non ne avevano bisogno.
Tutti i medici regolarmente iscritti ai rispetti ordini.
Questo è quanto riportano le fonti giornalistiche.
Giusto o sbagliato poco importa. Non siamo noi né giudici, né tecnici.

Il fatto è che l’elenco sarebbe lunghissimo, dei non radiati e dei non sospesi.
Ultimamente però c’è una grave controtendenza.
Già perché da due anni a questa parte la lista dei radiati e dei sospesi, inizia ad essere molto lunga.
La loro principale e unica colpa è quella di sollevare dubbi sulla politica sanitaria, di voler fare il loro lavoro in scienza e coscienza, di voler curare realmente i pazienti non arrecando loro danno, senza alcun scopo di lucro.

Questo è un dato di fatto di pura e cristallina nefandezza.

(Stefano Manera)

Pubblicato in: Attualità

TV russa: “Draghi non rappresenta gli italiani, non è stato mai eletto”

TV russa: “Draghi non rappresenta gli italiani, non è stato mai eletto”

L’Italia ci esclude dal premio Dante. Perché? Perché siamo russi. E gli italiani che hanno una coscienza dicono ‘proviamo grande vergogna per quello che sta succedendo, non dovrebbe andare così’. La gente mi scrive, le persone dicono ‘per favore dica a Putin che non è il popolo italiano. E’ il governo, che disprezziamo”, dice Soloviov nel suo talk show. Soloviov punta il dito contro “il Governo che il popolo italiano non ha eletto. Hanno Super Mario! Non è propriamente pro-America, ma ha perso la testa”.